logo

DA IPOTESI A “TESI”
FARE CROWDFUNDING IN SICILIA SI PUÒ

Siamo a quota 2. Eccola appena rilegata la tesi della nostra Grace (Università di Catania), che ha deciso di affrontare il tema della CSR con un focus sulla nostra bambina: Laboriusa. Fragile, ma con tanta voglia di crescere e irrobustirsi seguendo la strada della disseminazione virale del verbo “donare”.

Prima di lei un’altra temeraria tesista dell’Università di Modena e Reggio Emilia aveva deciso di approcciare il tema scottante del “Crowdfunding, questo sconosciuto in Sicilia”. Poi lei. Gems, è diventata una delle nostre teste, con il cuore indirizzato alla comunicazione pink di I Press. È un onore, nonché un piacere poter supportare giovani che intravedono nell’innovazione digitale una strada da fiutare, analizzare, scoprire. Percorrere. Sulle gambe della creatività e della passione, che spinge un progetto come Laboriusa.it verso obiettivi lontani ma raggiungibili: diffondere quella “responsabilità d’impresa” che è valore per tante realtà che operano sul nostro territorio.

Un ringraziamento va a Grandi Navi Veloci, che rappresenta uno dei case history di successo affrontati e raccontati. Che ci spinto sull’onda dell’arte di Laboratorio Saccardi e dell’ironia del duo comico Franco e Ciccio, verso una rotta che in pochi riescono a percorrere: la sicilianità positiva che riemerge dalle ceneri del disfattismo cronico di chi vive l’Isola senza circumnavigarla.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *